Il rapporto con il paziente in ortognatodonzia pediatrica nell’era digitale

Scroll
Categorie: 3D Dentalshow
23 Dicembre 2020
Negli ultimi anni, come è cambiata la comunicazione con il paziente?

Negli ultimi anni il mondo della Medicina e, quindi, anche dell’Odontoiatria è radicalmente cambiato. Sono avvenute profonde trasformazioni nelle procedure e nei rapporti con il paziente. Più che in passato le prestazioni professionali non possono essere erogate senza che vi sia una sempre più stretta collaborazione tra medico e paziente, per quanto riguarda sia la condivisione degli obiettivi di terapia sia le modalità per il raggiungimento degli stessi. Tutto ciò è ancor più vero quando il tema
sono l’Odontoiatria e l’Ortodonzia infantile, dove il rapporto con i genitori, diventa fondamentale.
Grazie alla innovazione tecnologica è nata la possibilità di sfruttare nuove modalità di dare informazioni al paziente/genitore, che richiede un dialogo efficace (in inglese engagement). L’utilizzo della tecnologia per diagnosi, pianificazione del trattamento e una comunicazione più efficace oggi deve essere la realtà.

Quali i risvolti pratici?

Il completamento di questa mutazione tecnologica è passato attraverso la possibilità di progettazione virtuale e produzione computer guidata (CAD/ CAM) di tecnofatti (il termine manufatti è ormai anacronistico, quindi è più corretto scrivere CAD/ CAT (Fig. 1), dove la T sta per Technofacturing). Questo è il mondo del virtuale che si trasforma in reale (Fig. 2), quello della tecnologia per una maggior sintonia con il paziente.

Domani cosa ci attende?

Il mondo della Odontoiatria infantile, risponde a questo cambiamento e forse ancora in modo più evidente, considerando la forte sensibilità e attenzione “delle mamme” verso tutto ciò che riguarda i loro bambini. Arrivano sempre più spesso con autodiagnosi. Il nostro, oltre che di terapeuti, è un fondamentale ruolo di corretta informazione e di filtro. La necessità odierna di individualizzare (Figs. 3-4) sempre più la soluzione terapeutica da proporre ai pazienti, che tenga conto non solo di esigenze cliniche oggettive ma anche e soprattutto soggettive, non può non considerare le recenti innovazioni tecnologiche.

Disruption digitale e innovazione sono legate a doppio filo: cosa significa?

La Disruption è la migliore via per innovare, perché quando si innova attraverso strumenti digitali oggi lo si fa in modo più efficiente.

Per concludere, c’è una Filosofia alla base della Tecnologia dei nuovi materiali?

Una Ortodonzia infantile moderna si deve porre l’obiettivo di eliminare le problematiche o i limiti di un approccio tradizionale, ancora troppo operatore dipendente e troppo legato al mero approccio tecnico. Partendo da queste considerazioni e analizzando, per esempio, la frequente richiesta da parte dei radiologi di rimuovere apparecchiature ortodontiche in pazienti che per motivi accertati di salute o in emergenza si devono sottoporre a RMN, nasce oggi la possibilità di progettare e costruire
dispositivi in materiali metal free.

Quale può essere il manifesto di una nuova Odontoiatria Infantile Digitale?

I principi base saranno senz’altro:

  • sicurezza e maggior precisione diagnostica
  • standardizzazione delle procedure terapeutiche
  • utilizzo di metodiche efficienti, predicibili e confortevoli
  • eliminazione dei gap tra le diverse capacità degli operatori utilizzo di soli materiali biocompatibili, estetici, di sintesi, biologicamente sicuri e privi di possibili conseguenze negative per la salute del bambino
  • compatibilità dei materiali con esami strumentali che il paziente potrà eseguire in futuro o a cui periodicamente si sta sottoponendo
  • aderenza dei protocolli di cura il più possibile alla evidenza scientifica.

L’integrazione di tecnologie digitali che ci consentono una diagnosi più rapida e accurata, una progettazione e realizzazione di dispositivi per la promozione della salute della bocca e del suo sviluppo, con l’utilizzo di materiali sempre più sicuri e biocompatibili è una direzione oggi quasi obbligata e certamente stimolante. L’utilizzo della tecnologia per diagnosi, pianificazione di trattamento, progettazione e produzione di apparecchiature entrano ora in gioco le necessità di trasmettere nuovi valori, come l’etica, la biocompatibilità e la sostenibilità di un trattamento, con le implicazioni relative che ne conseguono e che vanno ad aggiungersi alle specifiche caratteristiche
tecniche dei prodotti e alla qualità delle prestazioni.

Il digitale ti interessa? Visita 3D Dentalshow!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *